CHINATOWN MILANO

La storia della comunità cinese a Milano ha inizio negli anni 20, quando in città arrivò un primo gruppo di persone provenienti dalla povera regione del Zhejiang: ancora oggi, il 90% degli immigrati è originario di quell'area di grandi disuguaglianze. Nel capoluogo lombardo, questi uomini e donne scelsero di stabilirsi in una zona che favoriva la concentrazione di laboratori nei cortili delle abitazioni: via Canonica e le strade adiacenti. Le prime attività erano legate alla lavorazione della seta, poi si estesero all'abbigliamento e alla pelletteria.

Dalla fine degli anni 90 ebbe inizio il boom, con l'esplosione di centinaia di esercizi commerciali al dettaglio: nacque così la Chinatown dei negozietti che conosciamo attualmente. Oggi a Milano pare vivano circa 27 mila cinesi: non tutti vivono all'interno di Chinatown, ma quasi tutti la frequentano spesso.